srl unipersonale, costi, tasse, vantaggi e svantaggi
---
Home     Come Funziona    Tariffe     Partita IVA     Srl     Blog     Contatti     👤 Log In
Contattaci Ora      Telefono   02 9728 5202     email info@serviziocontabileitaliano.it 2004-2019: 15 anni di servizio
Telefono 02 9728 5202
 Tocca per chiamare
email info@
 serviziocontabileitaliano.it

srl unipersonale, costi, tasse, vantaggi e svantaggi

Se vuoi aprire una tua impresa contando solo sulle tue forze, senza coinvolgere altre persone, la scelta giusta potrebbe essere la SRL unipersonale. È una società che prevede la presenza di un solo socio e offre diversi motivi per sceglierla. Vediamo insieme le principali caratteristiche.

Cos’è la SRL unipersonale?

Presentata nella sua formula definitiva qualche anno fa, nel 2013, la SRL unipersonale è nata con lo scopo di semplificare la vita agli imprenditori che desiderano seguire un percorso da soli, snellendo le procedure burocratiche. Anche nella presenza di terze parti, il capitale resta comunque intestato a un solo socio.

Si tratta di un’ottima opportunità per chi vuole iniziare, ma persino per chi desidera trasformare un’attività già esistente, per beneficiare del regime fiscale e della protezione data dal capitale sociale. È comunque possibile anche decidere in un secondo momento di accogliere più soci e quindi trasformarsi in una SRL pluripersonale, mantenendo persino lo stesso atto costitutivo.

Quanto costa aprire una SRL unipersonale

Rispetto alla variante classica, la SRL unipersonale ha costi di apertura molto più bassi. Questo perché non è necessario pagare un notaio per un atto costitutivo personalizzato, ma basta sottoscrivere un atto pubblico, anche unilaterale. Nella SRL unipersonale non si paga nemmeno il diritto di bollo e di segreteria.

Il modello di atto costitutivo è standard, ma può comunque essere adattato alle esigenze, a patto che non si stravolgano le clausole minime. L’atto deve sempre contenere:

  • Dati anagrafici del socio unico
  • Denominazione sociale con indicazione di SRL unipersonale
  • Capitale sociale
  • Attività
  • Norme sul funzionamento
  • Dati di eventuali amministratori
  • Luogo e data di sottoscrizione

Annualmente devono invece essere versate l’imposta di registro, il diritto camerale annuale, la tassa di concessione governativa per i libri sociali e relativa marca da bollo, oltre ai diritti di segreteria. Ricordiamo anche che in ogni atto e nella corrispondenza è obbligatorio indicare sempre che si tratta di una SRL con un unico socio.

Il capitale sociale

La SRL unipersonale richiede il versamento di un capitale sociale di almeno 10.000 euro, proprio come la SRL classica. Il capitale deve essere versato interamente in denaro, diversamente da quanto accade per le SRL con più soci, in cui è concesso un 25% della quota.

Che cos’è la SRL semplificata unipersonale?

Oltre alla variante classica di SRL unipersonale, esiste anche la SRL semplificata unipersonale. Quest’ultima si differenzia soprattutto per il capitale sociale, che parte da minimo 1 euro fino a massimo 9.999 euro. In questo modo si è cercato di favorire l’ingresso nel mondo imprenditoriale anche a chi non dispone di somme ingenti.

SRL unipersonale e regime forfettario

Dal 2019 i soci che controllano direttamente o indirettamente una SRL con attività riconducibili a quelle già esercitate sono esclusi dal regime forfettario. Ricordiamo che il regime forfettario è un regime agevolato per chi apre la partita IVA: offre un’imposta unica al 15%, a fronte di un fatturato annuo inferiore a 65.000 euro.

I rischi

Per quanto riguarda i rischi della SRL unipersonale, va detto che valgono le stesse regole della SRL classica. Nel caso sorgano dei debiti, i creditori possono rivalersi solo sul capitale della società e non sul patrimonio del socio unico. Il discorso cambia nel caso in cui il socio non abbia provveduto a versare l’intero capitale sociale nel momento della costituzione della società. Per i debiti personali del socio, invece, anche il capitale sociale può essere aggredito.

I vantaggi

La SRL unipersonale offre alcuni innegabili vantaggi

  • Costi di apertura ridotti, dato che non si pagano il notaio e i diritti di bollo e segreteria
  • Possibilità di aprire la SRL unipersonale senza un capitale minimo (variante semplificata)
  • Possibilità di avere dei soci finanziatori
  • Magiore sicurezza patrimoniale per il socio unico

La tassazione

Dal punto di vista della tassazione, la SRL unipersonale è simile alla SRL classica. Ecco le tasse da pagare:

  • IRES, ovvero l’imposta sul reddito delle società, che ammonta al 24% e si applica alla base imponibile ottenuta dai ricavi meno i costi deducibili
  • IRAP, ovvero l’imposta regionale sulle attività produttive, che varia da regione a regione e in base all’attività e ha un’aliquota ordinaria al 3,9%
  • IVA, liquidata poi mensilmente o trimestralmente.

Inoltre, sono tassati con un’aliquota fissa del 26% anche i dividendi percepiti dall’unico socio.

I contributi previdenziali

La società deve versare i contributi INPS pari a circa 3.500 euro l’anno, che quindi gravano sul socio unico. Quest’ultimo, se è allo stesso tempo anche amministratore della società, deve versare i contribuiti previdenziali all’INPS:

Quali sono i contributi INPS per i soci della SRLS?

Per quanto riguarda ogni socio, dato che svolge un’attività per la quale non è prevista l’iscrizione a un albo, non c’è una cassa previdenziale specifica e si ricorre quindi a quella che viene chiamata gestione separata INPS.

  • Gestione separata del 25% sul compenso percepito come socio amministratore
  • Gestione artigiani e commercianti del 24% su un reddito minimo di 16.000 euro

Trattandosi di una situazione contributiva complessa, è sempre consigliato affidarsi ai consigli di un commercialista capace e aggiornato, che sappia indicare la strada giusta da percorrere per abbassare le spese, rispettando le norme fiscali.

Se gli importi da pagare possono sembrare troppo elevati potrebbe essere conveniente valutare l'apertura di unapartita ivaa regime forfettario o flat tax, e godere di agevolazioni fiscali.

Oltre a queste spese, vanno ovviamente considerate le spese di gestione della srl semplificata, che comprendono tra le altre cose la tenuta dei libri contabili, la tassa di concessione governativa, il deposito del bilancio e il commercialista. A tal proposito, scegliere lo specialista giusto è essenziale per tenere tutto in regola e gestire al meglio la SRLS.
Per saperne di più visita la pagina specifica in merito alla contabilità per srl semplificata.

Perché scegliere Servizio Contabile Italiano

Se stai pensando di aprire una SRL unipersonale,Servizio Contabile Italianopuò assisterti al meglio in ogni passaggio, dalla costituzione alla gestione. Scegli il vantaggio di una consulenza sempre raggiungibile on line, con tariffe fisse e prezzi chiari. Apri la tua SRL unipersonale e cambia la tua vita.

Come aprire la partita IVA?
Basta una telefonata.
Offerta €50.00

commercialista in ufficio

Vuoi essere contattato?

  Newsletter    privacy
 
Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi l'informativa allegata (mettere link alla pagina dei cookies) Più informazioni
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare sul presente sito, si accetta il nostro utilizzo dei cookies. Leggi l'informativa allegata (mettere link alla pagina dei cookies) Più informazioni